giovedì 25 settembre 2014

Granata viola...andata e ritorno



GRANATA E VIOLA INSIEME PER VINCERE LA PARTITA DELL’INTEGRAZIONE.
In occasione degli incontri di Serie A Tim a Torino e a Firenze due raccolte fondi
sosterranno progetti di inclusione sociale rivolti alle persone con sindrome di Down.

Il 28 settembre e il 22 febbraio 2015, lo storico gemellaggio tra tifosi viola e granata – un’amicizia che dura ormai da oltre 40 anni – farà da cornice a una raccolta di fondi dedicata alla battaglia contro il pregiudizio, la discriminazione e per una “reale” inclusione delle persone con sindrome di Down nella società.

Grazie alla collaborazione con Torino FC e ACF Fiorentina, in occasione della giornata nazionale della persona con sindrome di Down (che sarà ricordata in tutta Italia il 12 ottobre 2014), l’Olimpico prima e il Franchi poi ospiteranno volontari, ragazzi e ragazze con sindrome di Down che offriranno ai tornelli, in cambio di una piccola donazione, un braccialettino in silicone realizzato appositamente per l'evento in duplice colore: granata e viola... o meglio, due colori uniti in un unico abbraccio!

Trisomia 21 Firenze (www.at21.it) e Vale un Sogno Torino (www.valemour.it) utilizzeranno i fondi raccolti per sostenere progetti di autonomia e per migliorare la qualità della vita delle persone con sindrome di Down. Dal 1 al 14 ottobre inoltre sarà possibile sostenere anche il CoorDown (Coordinamento Nazionale al quale aderiscono le due realtà) con un semplice gesto: inviando un messaggio dal cellulare al numero 45593.


 Intanto vi aspettiamo all'Olimpico domenica 28 settembre... 
Forza Toro e Forza Viola!



www.at21.it

martedì 16 settembre 2014

Alfredo Martini: risposte universali.




"Avete mai abbracciato uno di questi ragazzi? Se non lo avete fatto non sapete cosa possono trasmettere e cosa perdete...
Ricordatevi che da questi ragazzi abbiamo solo da imparare"

Queste le parole che Alfredo Martini spesso pronunciava parlando dei "suoi ragazzi", ed è con queste parole che interrompo il mio silenzio sulla vicenda Dawkins.


...Perché non ci sono libri che ti possono insegnare come agire, o come reagire, o professori da interpellare, quando ti trovi a leggere con tua figlia - che quel cromosoma in più ce l'ha -  un articolo che intitola:



e mentre le parole lette pesano come macigni, quelle che scorrono sotto i tuoi occhi sono sempre più appannate, ed è impossibile cercare di impedire alle lacrime di scendere con il primo battito di ciglia.

Quando mia figlia - che la sindrome di Down la vive con consapevolezza, apprezzando e amando la vita per come è e per quello che dà - mi ha domandato:

"Chi è questo che dice che era meglio che non ero nata?"

Ho risposto:

"Quando la melma umana sembrerà sommergerti, prima che ti tolga anche l'ultimo respiro...
tu, inspira più profondo che puoi e vai avanti. Custodisci come un tesoro queste parole nel tuo cuore. 
Saranno la forza per affronare la vita..."

video


Grazie Alfredo

Noi su Twitter

lunedì 8 settembre 2014

Ascoltiamoli...

Grazie a Saverio Tommasi per aver realizzato questo video, che parla di carezze, coccole, baci, attenzioni e vita di coppia....





Un video contro ogni pregiudizio, perché non è vero che le persone con la sindrome di Down sono bambini asessuati (o ipersessuati). E non è neanche vero che sono sempre allegri e felici.

...Ma soprattutto un Grazie grande così, sincero e sentito, ai nostri ragazzi che hanno accettato di confrontarsi davanti a una telecamera, toccando argomenti difficili e intimi, affinché riuscissimo ad ascoltarli e a cambiare il nostro atteggiamento e il nostro pregiudizio...

Tentiamo...anche solo un po'!

Intanto ascoltiamoli...cliccando qui


lunedì 1 settembre 2014

Sulle strade di Alfredo Martini

L'iniziativa Sulle strade di Alfredo Martini è stata pensata e 

realizzata da  Alfredo Martini

per "i suoi ragazzi" di Trisomia 21 e, insieme alla famiglia, 

esaudiamo il suo desiderio